News Ecomondo 2013: un vero successo

L’edizione 2013 di Ecomondo, si è conclusa con un  +10,4% di VISITATORI  per un totale di 93.125 presenze.

Ecco altri numeri diffusi direttamente dagli organizzatori della fiera: erano presenti 250 buyer esteri in fiera, provenienti da oltre venti paesi; 150 eventi seminariali con più di mille relatori; 150 milioni i contatti media.

Grande richiamo di interesse hanno avuto gli Stati Generali della Green Economy, alla presenza dei Ministri Orlando e Zanonato e con il saluto del Presidente Napolitano.

Ecomondo ha rappresentato anche quest’anno un sistema industriale solido, con oltre 1.200 imprese spalmate in 100.000 mq di esposizione allestiti nei sedici padiglioni del quartiere riminese che hanno proposto soluzioni  tecnologiche innovative a vantaggio di tutta l’industria. Grazie alle imprese che, come voi in questi anni, hanno creduto e investito in noi, oggi siamo diventati la piattaforma di riferimento per il Bacino del Mediterraneo nelle tecnologie ambientali.

La news che più ci interessa da vicino è l’interesse da parte dei visitatori al workshop intitolato

Pronto Intervento in emergenza ambientale

Le professionalità necessarie per gestire l’inaspettato

organizzato da  AIG e NORTON ROSE FULBRIGHT e a cui hanno partecipato anche  Certiquality, Gruppo Marazzato, Ambiente Italia, Eurofins.

Il Gruppo Marazzato è intervenuto nella figura di Ivano Bosi il quale ha condiviso un intervento dal titolo “Pronto intervento: dalla sua efficacia dipendono modi e tempi degli interventi di bonifica”.20131107_153235 ridotta

Esperienza, competenza e quindi specializzazione restano protagoniste. Questa volta sono quelle sono quelle dell’operatore che effettua l’intervento che è in grado di mettere in evidenza le problematiche operative che con maggiore frequenza devono essere affrontate con riferimento:

*          al lavoro di “raccordo” con quanto fatto nei primi istanti successivi all’evento;

*          all’importanza di tempestività ed attrezzature disponibili;

*          alle differenti modalità di intervento in relazione a caratteristiche delle sostanze rilasciate; delle aree coinvolte, ecc.;

*          al corretto coordinamento col responsabile e con le autorità di controllo.

Ecomondo ha rappresentato e rappresenta, come ogni anno, l’occasione per conoscere, approfondire e migliorare sempre più le competenze con l’obiettivo di proporre soluzioni per l’ambiente sempre più ricercate e affini alle esigenze del cliente.

Lascia un commento