Riparte il SISTRI: il Ministro Orlando convoca un Tavolo di consultazione

Nella giornata di ieri il Ministro Orlando ha convocato un Tavolo di consultazione per illustrare alle associazioni di categoria le recenti  innovazioni normative finalizzate a fare chiarezza sul sistema informatico di tracciabilità di rifiuti.

Il decreto legge approvato dal Consiglio dei ministri il 26 agosto ha introdotto una incisiva semplificazione prevedendo che alla prevista partenza del prossimo primo ottobre il Sistri venga utilizzato solo dalle aziende che gestiscono, trasportano e smaltiscono i rifiuti pericolosi. Dal 3 marzo 2014 il sistema sarà esteso anche ai produttori di rifiuti pericolosi. Questi sei mesi tra le due date saranno utilizzati per introdurre ulteriori semplificazioni e modifiche al sistema, con la possibilità di ulteriore proroga di sei mesi.

Nel corso dell’incontro i rappresentanti delle associazioni di categoria hanno ribadito le difficoltà e le preoccupazioni delle aziende rispetto alla funzionalità del sistema (per approfondimento si vedano anche le proposte di modifica del sistema avanzate dalle associazioni). Il Ministro ha però garantito che “Con il decreto legge approvato abbiamo apportato al Sistri una robusta semplificazione e la mia presenza a questo incontro è il segnale di un impegno e di una volontà a gestire per quanto possibile collegialmente questa fase di avvio del sistema”.

La principale novità del SISTRI riguarda la tipologia di rifiuti che sarà tracciata: riguarderà solo i pericolosi. I rifiuti speciali non saranno interessati dal monitoraggio con l’obiettivo di alleggerire gli aggravi burocratici per le aziende della filiera dei rifiuti e a ridurre i costi di esercizio del sistema. Dal 1° ottobre il SISTRI coinvolgerà aziende che gestiscono, trasportano e smaltiscono i rifiuti pericolosi. Dal 3 marzo 2014 il sistema sarà esteso anche ai produttori di rifiuti pericolosi.

Per fornire, in modo pratico, le conoscenze e gli strumenti necessari per gestire i rifiuti alla luce delle disposizioni normative Sistri e per operare in modo corretto, l’ API (Associazione delle Piccole e Medie Industrie delle Province di Novara, VCO e Vercelli) organizza un corso di formazione interattivo rivolto ai delegati aziendali e a tutti coloro che operano nella gestione dei rifiuti.

Vi terremmo aggiornati su ulteriori sviluppi. Non esitate a contattarci per maggiori informazioni.

 

Lascia un commento