Il SISTRI entrerà in vigore a partire da ottobre 2013. Lo conferma il Ministero con un decreto legge

Il SISTRI, sistema di tracciabilità dei rifiuti speciali e pericolosi, verrà riattivato entro la fine del 2013. A conferma di quanto già anticipato è lo stesso Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare con il Decreto Ministeriale del 20 marzo 2013 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

Il SISTRI:

  • verrà avviato a partire dal 1° ottobre 2013 per tutte quelle imprese ed enti con più di dieci dipendenti che gestiscono rifiuti pericolosi;
  • per le altre aziende che gestiscono rifiuti speciali, l’avvio del sistema è previsto per il 3 marzo 2014;
  • le imprese che trattano rifiuti non pericolosi potranno comunque utilizzare il SISTRI, su base volontaria, a partire dal 1° ottobre 2013.

Il versamento del contributo di iscrizione è sospeso per l’anno 2013 per tutte quelle aziende o enti già iscritte al SISTRI alla data del 30 aprile 2013.

Per evitare i problemi del passato, il SISTRI verrà riavviato in maniera graduale e progressiva. In questo modo, secondo il Ministero, gli operatori avranno modo di verificare i dati inseriti all’ interno del sistema ed aggiornare i software di utilizzo.

 

Lascia un commento